Il Salento, è conosciuto come Tacco d’Italia, si estende sulla parte meridionale della Puglia, tra il mar Ionio ad ovest e il mar Adriatico ad est. Il fascino del Salento si assapora in 15 chilometri di costa, da Torre Pali a Capo San Gregorio, con le cinque marine che sono: Torre Pali, Pescoluse, Posto Vecchio, Torre Vado e San Gregorio, queste sono le spiagge di Leuca. Cosi diverse tra loro da essere uniche in bellezza e caratteristiche, dove si alternano dune sabbiose e basse scogliere.

Se si arriva nel Salento dal aeroporto di Brindisi, è bene fermarsi a Lecce, capoluogo del Salento, questa è una città di grande fascino,e si può considerare senz’altro una delle capitale storiche del arte barocca, che qui assume una connotazione originalissima ed esuberante nelle opere architettoniche. Carlo V, la dotò di una nuova cinta di mura per difendersi dalle continue incursioni dei pirati turchi che minacciavano costantemente il Salento.

Per arrivare nella costa ionica, in queste splendide spiagge possiamo prendere il treno, verso la località di Salve, porta di ingresso nelle 5 marine. Alle spiagge di Salve è stata conferita la tutela dall’Unione Europea, come lo assicura la sua bandiera Blu 2010. Scendendo da Salve, troviamo Torre Pali, una delle numerose torri costruite da Carlo V, dopo la invasione di Otranto da parte dei turchi. Scendendo sulla costa troviamo marina di Pescoluse, una delle tante località che fanno parte di quelle  che formano  “Le Maldive del Salento”, per i colori del mare e la sabbia, meta preferita dai villeggianti per la assenza di scogliere.

Scendendo ancora troviamo Torre Vado, questa località è rinomata per le sue sorgenti, tra le sue scogliere sgorgano sorgenti di acque dolci freschissima dove è possibile immergersi per  godere di un effetto idromassaggio. Qui le spiagge sono a bassa scogliere lisce e scure e il  mare non è profondo. Infine troviamo Torre San Gregorio, antico porto messapico  In questo piccolo angolo di paradiso, in cui lastre di pietra spianate si alternano a ciottoli finissimi presenti in prossimità della riva. Le sue acque rigeneranti sono solo una delle innumerevole qualità di questa spiaggia di rocce. Gli amanti della pesca potranno esplorare i suoi fondali incontaminati, ricchi di pesci, ricci e molluschi.

Per arrivare qui in aereo l’aeroporto di riferimento è quello di Brindisi, dopo 110 chilometri troviamo Salve, ingresso verso le cinque marine della costa ionica, alla quale si può arrivare in treno e scendere alla stazione di Ruggiano frazione di Salve. Ci aspetta  una parte di sud d’Italia tra le più belle per godere una vacanza all’insegna del relax, e contatto con la natura.http://themagicitaly.wordpress.com/2013/04/25/offerta-esclusiva-per-i-lettori-speciale-salento/