Città sarda, di forte influenza catalana, chiamata ancora oggi, dai catalani: “Barceloneta”, la piccola Barcellona, che ricorda le atmosfere giocose e romantiche della città spagnola.

 Alghero è una città italiana di 43.831 abitanti, in provincia di Sassari, una delle principali della Sardegna e quinta per numero di abitanti, maggiormente conosciuta all’estero per il suo forte legame con la Catalonia, nella sua bellezza artistica e culturale, è una meta di sicuro interesse, per coloro che al mare vogliono associare, una città dai mille volti artistici. A lungo soggetta alla colonizzazione spagnola, che lasciato qui la sua impronta, nella architettura, tradizioni contadine ecc.

 La sua architettura è fortemente connotata dallo stile catalano, è questo la rende una meta di sicuro interesse, per il visitatore che cerca raffinatezza e dettagli nelle costruzioni, sono caratteristici ad Alghero i bellissimi palazzi aragonesi come la Casa di Ferrera, che ospito l’imperatore di Roma Carlo V,   re di Spagna, e il palazzo Peretti in stile gotico Catalano. Nel centro storico si trovano muri, possenti torri e bastioni, che si estendono lungo la città, e sono l’ideale per una passeggiata suggestiva al chiaro di luna.

 La città  ha conservato l’uso della lingua catalana, el 22,4% dei suoi abitanti, lo parla nella variante algherese, questo dialetto sta ricevendo tutela, attraverso programmi d’insegnamento, ed utilizzo ufficiale al interno del territorio comunale. Ad Alghero ha sede la delegazione del governo della Catalogna (Spagna).

 Alghero è anche conosciuta come la riviera del corallo, presente nelle sue acque, la più grande quantità del prezioso  corallo rosso, della qualità più pregiata, tanto che il corallo è inserito nello stemma della città. Per ultimo ci piace pensare alla cucina tipica di Alghero, famosa per la aragosta catalana.