Quasi 2500 anni di storia hanno lasciato a Napoli, numerose testimonianze architettoniche e artistiche, che testimoniano, la sua importanza come vecchia capitale dell’Italia meridionale.

Napoli, famosa per la dolcezza del suo clima, il suo mare, e le sue isole apprezzate in tutto il mondo, è sede del Palazzo Reale, situato al centro di Napoli, poco distante alla Piazza Municipio. È una reggia solenne e maestosa, divenne residenza di sovrani spagnoli ed austriaci. Innalzata a partire del 1600, per una delle capitali più grandi e popolose dell’impero spagnolo.

 Costruito per ospitare il re di Spagna Filippo III, che aveva deciso di far visita alla capitale del vice regno: Napoli, non essendoci nessuna residenza degna di questo monarca (allora, il potente sulla faccia della terra), il conte Lemos,  Fernando Ruiz de Castro, decise di costruire questa famosa e imponente reggia. Il compito fu affidato al architetto svizzero Domenico Fontana.

 La beffa consiste nel caso di Filippo III, del carattere volubile, il quale decise di disdire la sua visita, ma in questo caso la beffa non causò danni, poiché, cosi per caso, è nato  questo bellissimo e imponente Palazzo, che fa parte del patrimonio artistico di Napoli.

 Molti sono i luoghi interessanti  che vale la pena di visitare a Napoli, dalle sue famose isole: Capri e Sorrento,  ai numerosi castelli, musei, e chiese del suo centro storico, considerato

Scala interno Palazzo Reale

stanze Palazzo Reale

Patrimonio dell’umanità. Senza dimenticare la sua gastronomia, considerata la migliore al mondo, e la sua famosa “Pizza Napoletana”