Città, tra le più belle e moderne di questa costa Greca, attrae molti turisti soprattutto provenienti dall’Europa. Dal clima veramente mite, è meta degli Ateniesi nei i week end, anche durante l’inverno.

Stiamo per lasciare la Turchia e parte delle coste dell’Egeo. Facciamo ritorno al porto di partenza, prima di navigare di nuovo l’adriatico, facciamo una sosta a Nauplia, scendiamo dalla nostra nave e per raggiungere la città questa volta la compagnia di navigazione usa le sue scialuppe. Resto incantata di fronte al panorama che mi appare, un incantevole porticciolo che al suo ingresso ospita l’isoletta fortificata di Bourtzi, galleggiante nel mezzo della baia,  riparo dei pirati nel XIV secolo ed alloggio del boia sotto l’impero Ottomano, con elementi di architettura militare italiana, visto che Nauplia un tempo fu colonizzata da Venezia. Negli anni 30, questa fu trasformata in struttura ricettiva avendo anche funzioni di centro di mostre ed eventi culturali.

Facciamo un bel giro della città deliziosa, elegante e tranquilla, ricca di palazzi neoclassici, ampie piazze, giardini ben curati, balconi pieni di fiori e un piacevolissimo lungomare, troviamo nei musei,chiese ed edifici localizzati nel centro storico elementi della architettura neoclassica veneziana  e islamica, girando ancora per gli angoli della città, ci appare la fortezza di Palamidi, anche questa con elementi di architettura veneziana, si trova nel colle più alto di Nauplia 216 m., dove si accede dai sui famosi e leggendari 999 scalini, da qui si gode di una spettacolare vista sul mare e sul città.

 Da Nauplia si può partire per un tour sul famoso canale di Corinto, spettacolare impresa di’ingegneria dei tempi romani (Nerone), questo canale è lungo 6.345 m. largo 25,6m e profondo 8 m., collega il Golfo di Corinto con il Golfo Saronico e il Mare Egeo. Si prende una barca locale per iniziare una attraversata affascinante, ascoltando una interessante narrazione sulla storia e l’infrastruttura del canale. I bar che si trovano di fronte l’isoletta di Bourtzi sono la continuazione per una serata romantica e spensierata, per ristorarci di fronte a una vista spettacolare.

Mi piacce concludere il mio racconto su Nauplia con una frase di Christos Katsighiannis: “Dici che non esiste il paradiso. Eppure….. io abito a Nauplia”.

 Torniamo sulla scialuppa e prendiamo la nostra nave per tornare a Venezia, conclude una settimana splendida, ricca di sorprese, emozioni, viste spettacolari e luoghi leggendari, con la voglia di navigare ancora alla scoperta di nuovi mari e bellezze di questo straordinario pianeta.

http://www.youtube.com/watch?v=rd_nShdQ38k