Un prezioso gioiello secentesco, incastonato nell’incantevole paesaggio lariano, da riscoprire, salvaguardare e rispettare”.

Chiamata anche Pian di Spagna, è una costruzione militare  costruita sotto il governo del Conte Fuentes ovvero Pedro Enriquez de Acevedo , nominato dal re Filippo III di Spagna nel 1600, come governatore e capitano generale di Milano durante la  dominazione spagnola, questo governatore fu proprio un vero terrore per la nobiltà italiana specie per i veneziani. Era astutissimo, e sapeva accomodare le parole e i gesti all’opportunità e quando aveva bisogno di alcuno era il più gentile e grazioso uomo del mondo. Teneva molte spie e si curava di sapere le più minute e private curiosità delle famiglie, famosa la sua frase “il Re comanda Madrid, io Milano”.

Dotata di costruzione a “U”, è di pianta irregolare 300 mdi lunghezza e 125 mdi larghezza, è incastonato in un bel paesaggio, fatto con l’intento di proteggere il territorio da eventuali attacchi soprattutto da parte dei francesi  e dai Grigioni alleati della repubblica di Venezia.  L Opera di controllo e protezione del territorio da parte del forte Fuentes andò avanti per decenni. Il forte fu più volte assediato, occupato e riconquistato fino alla sua distruzione da parte delle truppe napoleoniche avvenuta 1796.

Di recente l’amministrazione provinciale di Lecco, ha affidato la gestione delle rovine del forte spagnolo all’associazione Museo della Guerra Bianca, che si occuperà di gestire e valorizzare questo importante sito della nostra cultura che ci accomuna alla nostra vicina e grande amicala Spagna.

Per ammirarlo dovete arrivare al paesino di Colico,  situato nella parte orientale del Lago di Como in Lombardia, si per scoprire il suo fascino, solo una visita reale ve lo svelerà.