Category: Puglia


La Puglia, una delle regioni attualmente più gettonate vi offre l’incantevole Cisternino, borgo caratteristico per i suoi famosi Trulli, vi aspetta per una vacanza da sogno, dove la cordialità della sua gente e la buona cucina, non passeranno inosservati….

Brindisi sorge nella pianura salentina, sul mar Adriatico , e venne conquistata nel 267 a.C. dai Romani.  Successivamente, come tutte le città della regione fu assoggettata da bizantini, normanni, svevi, angioini e aragonesi.  Il periodo di massimo splendore fu raggiunto con l’annessione al Regno d’Italia e nel secolo successivo, per 5 mesi, tra il 1943 e il 1944, Brindisi  ebbe addirittura funzione di capitale d’Italia. A cavallo tra Brindisi e Taranto  si trova Cisternino è considerato uno dei borghi più belli d’Italia in cui il tessuto sociale si fonde con soluzioni architettoniche uniche.

lIl comune di Cisternino si affaccia sulla splendida Valle d’Itria, nota per la presenza di trulli, campi coltivati, ulivi secolari e muretti a secco. Abitato fin dai tempi del Paleolitico superiore, la fondazione di Cisternino è attributa dalla leggenda a Sturnoi, compagno di Diomede.

Uno dei punti d’interesse turistico della zona sono le Grotte di Castellana, La città delle grotte, deve la sua fama in Italia è anche internazionalmente al questo complesso speleologico a pochi passi del centro abitato. Qui trovate anche divertimento per i più piccoli e non a Fasano lo zoosafari di Fasanolandia, è uno dei parchi di divertimento più grande d’Italia e uno dei maggiori d’Europa con i suoi 140 ettari di estensione totale e la più ampia varietà di specie animali.

In tutta questa splendida cornice di luoghi unici della Puglia troverete una calda ospitalità pernottando nel HOTEL AIA DEL VENTO, essendo stata ospite personalmente ve lo consiglio, qui la accoglienza è cordiale e si mangia molto bene, soprattutto i piatti tipici della zona. E davvero la migliore decisione per chi vuole conoscere questo posto incantevole della Puglia con suoi favolosi Trulli, si la Puglia è una delle regione più belle dell’Italia, attualmente la più gettonata anche per le sue bellissime e ricercate spiagge salentine.

Visitate il sito: http://www.aiadelvento.it/

Un angolo della Puglia tutto da scoprire che si estende da Porto Cesareo (LE) a Campomarino (TA), 30 chilometri di spiaggia, tra due province Lecce e Taranto, spiagge nascoste ancora poco affollate un vero tesoro della natura da salvaguardare.

Parliamo ancora di mare e bella stagione per quelli che amano la Puglia, acque cristalline e spiagge bianche o dorate, riserve naturali e aree protette, acque dolci o salate ma sempre pulitissime, questi sono i presupposti per la vacanza ideale e felice a contatto con posti veramente incontaminati e suggestivi.

 Il percorso inizia da Porto Cesareo, troviamo qui Torre Lapillo località di mare con sabbia bianchissima e acque trasparenti, libere o attrezzate, sullo sfondo una delle tanti torri fatte costruire da Carlo V contro gli attacchi saraceni “Torre San Tomaso”.Proseguendo la costa ionica incontriamo il Lido degli Angeli, tra Torre Lapillo e Punta Prosciutto, qui le spiagge hanno sembianze a i mari caraibici con dune alte fino a 8 metri.

 Finendo la provincia di Lecce incontriamo subito il territorio di Manduria, e qui troviamo la località Punta Prosciutto, spiagge a scogliera bassa, se ci addentriamo nel centro storico di Manduria, scopriremo la culla del primitivo, uno dei vini più famosi della Puglia, un Parco Archeologico tra i più vasti d’Italia, e la Fonte di Pliniano, simbolo della città.

 Proseguendo verso Taranto si trovano le dune di Campomarino di Maruggio un posto straordinaria bellezza, qui non incontrerete nient’altro che sabbia dorata, acque cristalline, vegetazione e steccati in legno che conducono verso spiagge.  L’aeroporto di riferimento è Brindisi Casale, con collegamenti bus di linea verso Lecce distante circa 40 chilometri. Cosa ne pensate? Vi entusiasma l’idea?, allora Buona Vacanza in Puglia!

   

Il Salento, è conosciuto come Tacco d’Italia, si estende sulla parte meridionale della Puglia, tra il mar Ionio ad ovest e il mar Adriatico ad est. Il fascino del Salento si assapora in 15 chilometri di costa, da Torre Pali a Capo San Gregorio, con le cinque marine che sono: Torre Pali, Pescoluse, Posto Vecchio, Torre Vado e San Gregorio, queste sono le spiagge di Leuca. Cosi diverse tra loro da essere uniche in bellezza e caratteristiche, dove si alternano dune sabbiose e basse scogliere.

Se si arriva nel Salento dal aeroporto di Brindisi, è bene fermarsi a Lecce, capoluogo del Salento, questa è una città di grande fascino,e si può considerare senz’altro una delle capitale storiche del arte barocca, che qui assume una connotazione originalissima ed esuberante nelle opere architettoniche. Carlo V, la dotò di una nuova cinta di mura per difendersi dalle continue incursioni dei pirati turchi che minacciavano costantemente il Salento.

Per arrivare nella costa ionica, in queste splendide spiagge possiamo prendere il treno, verso la località di Salve, porta di ingresso nelle 5 marine. Alle spiagge di Salve è stata conferita la tutela dall’Unione Europea, come lo assicura la sua bandiera Blu 2010. Scendendo da Salve, troviamo Torre Pali, una delle numerose torri costruite da Carlo V, dopo la invasione di Otranto da parte dei turchi. Scendendo sulla costa troviamo marina di Pescoluse, una delle tante località che fanno parte di quelle  che formano  “Le Maldive del Salento”, per i colori del mare e la sabbia, meta preferita dai villeggianti per la assenza di scogliere.

Scendendo ancora troviamo Torre Vado, questa località è rinomata per le sue sorgenti, tra le sue scogliere sgorgano sorgenti di acque dolci freschissima dove è possibile immergersi per  godere di un effetto idromassaggio. Qui le spiagge sono a bassa scogliere lisce e scure e il  mare non è profondo. Infine troviamo Torre San Gregorio, antico porto messapico  In questo piccolo angolo di paradiso, in cui lastre di pietra spianate si alternano a ciottoli finissimi presenti in prossimità della riva. Le sue acque rigeneranti sono solo una delle innumerevole qualità di questa spiaggia di rocce. Gli amanti della pesca potranno esplorare i suoi fondali incontaminati, ricchi di pesci, ricci e molluschi.

Per arrivare qui in aereo l’aeroporto di riferimento è quello di Brindisi, dopo 110 chilometri troviamo Salve, ingresso verso le cinque marine della costa ionica, alla quale si può arrivare in treno e scendere alla stazione di Ruggiano frazione di Salve. Ci aspetta  una parte di sud d’Italia tra le più belle per godere una vacanza all’insegna del relax, e contatto con la natura.https://themagicitaly.wordpress.com/2013/04/25/offerta-esclusiva-per-i-lettori-speciale-salento/

MANDURIA: CIUDAD DE LOS MESAPIOS (TIERRA ENTRE DOS MARES ) Y DEL

PRIMITIVO (VINO ROJO ITALIANO) CONOCIDO EN LA TIERRA DE BARI.

NOMBRE RELACIONADO CON EL CICLO BIOLOGICO.

 Salento, ubicado en la parte suroriental de Puglia, en  forma de  península (en esencia, constituye  el “talón” de la península italiana), comienza por la parte  llamada “Messapica umbral”, una depresión que  separa el Salento de la Murge, y se extiende por cerca de 140 km, con una anchura media de 40 km, hasta el Cabo de Santa Maria di Leuca, entre el Estrecho de Otranto (Mar Adriático) al norte y el golfo de Taranto (Mar Jónico), al sur. El tejido territorial en la zona de Salento se ha mantenido bastante homogéneo, caracterizado por la distribución regular de la población. Las ciudades y países  poblados, estan puestos al centro de las campañas con varios caseríos dispersos en el área,y se destacan en el territorio con sus casas blancas.

 En la Tierra de Messapia, recordamos, por su importancia económica y cvulturale, la ciudad de Manduria,importante centro viniculo y arqueológico en las  Murges Tarantinas, Lecce y su arquitectura barroca, el centro portual y el buque de Gallipoli, Taranto y las actividades económicas de su golfo, Otranto,y el canal del mismo nombre, conocido por su puerto pesquero y sus balnearios. El sector agrícola es el recurso primario de esta tierra, la producción de trigo, las uvas (que le permite a la región de registrar el primer puesto por cantidad de vino producido),  de olivas y aceite de oliva. El sector  turistico, sobre todo aquel debido a el notable patrimonio artistico  de cual la  Puglia es muy rica  (sobre todo por la arquitectura especialmente románico y barroco), sino también el turismo  relativo a los segmentos de la naturaleza, balneares y eno-gastronómico indican la Puglia (en particular el territorio Salentino) como una de las perla del Mediterráneo, recientemente descubierta y apreciada por grandes flujos turisticos nacionales e internacionales.

Por supuesto, alimenta este  amor por la  Puglia, especialmente por el Salento, y contribuyen no poco  el paisaje de variada  humanidad, que  el turista  generalmente  encuentra en estos lugares. El calor  de la gente, la peculiaridad de los ritos religiosos y  paganos que aún se perpetúan en las fiestas del lugar, conservando intactos, la autenticidad y la sencillez de sus orígenes rurales,  que atraen e implican  la atención del distraído  turista  metropolitano, que  en estas tierras pueden encontrar,en  la tradición conservada y la pureza de la sociedad rural antigua. 

 En este contexto encontramos un interesante recorrido gastròmico y del vino, que ofrece al turista una excelente combinaciòn entre vacaciòn cultural y el placer de gustar productos tipicos de la zona a base de recetas antiguas, que junto a una buena copa de  vino, puede ser considerado un producto turistico de calidad , el reccorido se puede resumir asi:

 


Atravès del itinerario del turismo de vino, seguimos los caminos que unen una serie de países comprendidos en las zonas de producción del Primitivo de Manduria DOC, cuyos barrios son invadidos por el cálido sol del Mediterráneo del sur. Fascinante, sugestivo y de estimulante interès, este camino nos lleva en los campos en los cuales son cultivadas las vides hasta las bodegas, donde se puede observar el proceso de vinificación, que se produce através de las tecnologías más modernas, pero en el pleno respeto de la tradición.
Conocido en todo el mundo, el vino tinto Primitivo di Manduria, principal producto de esta tierra, es apreciado por sus características organolépticas, dejando sólo imaginar a quienes los gustan los lugares que le dan los nobles origenes . Para ello, el turista, atravès de este itineraio, tiene la oportunidad de descubrir personalmente el encanto romántico de una ciudad (Manduria), lleno de historia y de una región rica en bellezas escénicas, que en la amorable cultivaciòn de la vid emanan gran parte de su proprio ser. La ruta sigue pintorescas calles, a menudo fuera de las principales rutas de comunicación entre un tipo de naturaleza de inimitable belleza y singulares lugares de interés artístico y arqueológico. La vid en estas áreas, a menudo aparece junto a las plantas de oliva y con ellas disena infinitas calles de fecunda naturaleza madre, de estas tierras.

SALENTO WINE TRAVEL

SALENTO WINE TRAVEL

CAMINANDO ENTRE LAS FILAS DEL PRIMITIVO

VACACIONES EN LA PUGLIA
http://www.salentowinetravel.com/es
http://www.salentowinetravel.com
email:ottati.es@salentowinetravel.com

collage sammarco

MANDURIA: CITTA’ DEI MESSAPI (TERRA TRA DUE MARI) E DEL PRIMITIVO (VINO ROSSO ITALIANO MOLTO DIFFUSO NELLA TERRA DI BARI, L’origine del nome è probabilmente legata al ciclo biologico (fioritura, maturazione, …) precoce.

Il Salento, ubicato nella parte sudorientale della Puglia, a forma di penisola (costituisce in sostanza il “tacco” della penisola italiana), inizia dalla cosiddetta “soglia messapica”, una depressione che separa il Salento dalle Murge, e si protende per circa 140 km, con una larghezza media di 40 km, sino a Capo Santa Maria di Leuca, tra il canale d’Otranto (mare Adriatico), a nord, e il golfo di Taranto (mar Ionio), a sud. Il tessuto territoriale nel Salento è rimasto sempre abbastanza omogeneo, caratterizzato dalla regolare distribuzione degli abitanti. Le cittadine e i paesi popolosi, posti al centro di campagne con diverse masserie sparse, spiccano nel territorio con le loro case bianche. In Terra di Messapia ricordiamo, per la loro valenza economica e cvulturale, la cittadina di Manduria, importante centro vinicolo e archeologico nelle Murge Tarantine, Lecce e il suo barocco, il centro portuale e peschereccio di Gallipoli, Taranto e le attività economiche del suo golfo, Otranto, sul canale omonimo, conosciuta per il suo porto peschereccio e per le sue stazioni balneari. Il settore agricolo rappresenta la risorsa primaria di questa terra, produttrice di frumento, di uva (che consente alla regione il primato per quantità di vino prodotto), di olive e di olio. Il settore turistico, in particolare quello riconducibile al notevole patrimonio artistico di cui la Puglia è assai ricca (soprattutto per l’architettura romanica e barocca), ma anche il turismo realtivo ai segmenti naturalistico, balneare ed eno-gastronomico indicano la Puglia (in particolare il territorio salentino) come una delle perle del Mediterraneo, recentemente riscoperta e rivalutata dai grandi flussi turistici nazionali e internazionali. Certamente, ad alimentare questo amore per la Puglia, in special modo per il Salento, contribuiscono non poco il paesaggio di varia umanità che il turista è solito incontrare in queste contrade. Il calore della gente, la peculiarità di riti religiosi e pagani che ancora si perpetuano nelle feste di paese, conservandone intatte la genuinità e la semplicità di origini contadine, attraggono e coinvolgono l’attenzione del distratto turista metropolitano, che in queste terre può ritrovare, nella tradizione conservata, la schiettezza dell’antica società rurale.

 In questo contesto troviamo un itinerario enogastronomico ricco ed interessante, che offre al turista un eccellente abbinamento tra cultura e il piacere di gustare i prodotti tipici della zona a base di ricette antiche autentiche che insieme al buon vino, fanno di questo itinerario, un  prodotto turistico di qualità che ci sentiamo  di suggerirvi :

 Attraverso l’itinerario enoturistico, seguiamo le strade che uniscono alcuni paesi, rientranti nelle zone di produzione del Primitivo di Manduria D.O.C., le cui contrade sono invase dal caldo sole del Mezzogiorno mediterraneo. Affascinante, suggestivo e di stimolante interesse, questo percorso ci conduce dai campi in cui è coltivata la vite sino alle cantine, dove si può assistere al processo di vinificazione, che avviene attraverso le più moderne tecnologie, ma nel pieno rispetto della tradizione. Ormai rinomato in tutto il mondo, il rosso vino Primitivo di Manduria, prodotto principe di questa terra, si fa apprezzare per le sue peculiarità organolettiche, lasciando solo immaginare a chi lo gusta i luoghi che gli danno i nobili natali. Per questo, il turista, attraverso questo itinerario, ha la possibilità di scoprire personalmente la suggestione romantica di una città (Manduria) piena di storia e di un territorio ricco di bellezze paesaggistiche, che nell’amorevole coltivazione della vite lasciano trasudare gran parte del proprio essere. Il percorso segue strade caratteristiche, spesso fuori delle grandi vie di comunicazione, fra una natura di inimitabile bellezza e tra singolari testimonianze artistiche e archeologiche. La vite, in queste zone, compare spesso accanto all’ulivo e con esso disegna infinite vie di fecondità nella natura materna di queste terre.

 LA TUA VACANZA IN PUGLIA

WWW.SALENTOWINETRAVEL .COM

SALENTO WINE TRAVEL COLLAGE

SALENTO WINE TRAVEL COLLAGE

APULIA L’IMMENSO- TERRA DA SOGNO

cartina della puglia

cartina puglia

cartina puglia

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
[ Torna in cima ]